Yahoo Search Búsqueda en la Web

  1. Cerca de 15.700 resultados de búsqueda
  1. Anuncios
    relacionados con: Châlus wikipedia
  2. 100,000+ usuarios visitaron search.alot.com el mes pasado

    Search for Domo Wikipedia info. Research & compare results on Alot.com online today. Find all the information you need for Domo Wikipedia online on Alot.com. Search now!

  1. Châlus. /  45.655, 0.98055555555556. ) es una población y comuna francesa, situada en la región de Lemosín, departamento de Alto Vienne, en el distrito de Limoges y cantón de Châlus . Forma parte del Camino de Santiago ( Via Lemovicensis ).

  2. en.wikipedia.org › wiki › ChâlusChâlus - Wikipedia

    Gaspard-Louis de Bourbon, count of Châlus, been born on May 16, 1745, died in Bets December 8, 1751 is interred in the cathedral Notre-Dame de Paris. Jean-Claude Peyronnet, born on November 7, 1940 in Châlus, is a French politician. Raymond de Châlus takes part in the 1st crusade of Saint Louis in 1250.

  3. de.wikipedia.org › wiki › ChâlusChâlus – Wikipedia

    Châlus (auf Okzitanisch Chasluç) ist eine französische Gemeinde mit 1640 Einwohnern (Stand 1. Januar 2019), die im Département Haute-Vienne in der Region Nouvelle-Aquitaine liegt. Inhaltsverzeichnis

  4. Cantón de Châlus. /  45.6784963, 1.05107222. El cantón de Châlus era una división administrativa francesa, que estaba situada en el departamento de Alto Vienne y la región de Limusín.

  5. it.wikipedia.org › wiki › ChâlusChâlus - Wikipedia

    • Geografia Fisica
    • Origini Del Nome
    • Storia
    • Monumenti E Luoghi d'interesse
    • Società
    • Cultura
    • Geografia Antropica
    • Economia
    • Infrastrutture E Trasporti
    • Amministrazione

    Localizzazione

    Châlus si trova al centro della regione naturale del Pays des Feuillardiers, costituito da un insieme di colline boscose e confinante ad est con il Pays Arédien, a nord con la vallata del fiume Vienne, ad ovest con la regione naturale della Charente limousine, nel dipartimento della Charente (regione del Poitou-Charentes) e a sud con la regione naturale del Périgord vert o Périgord settentrionale, nel dipartimento della Dordogna (regione di Aquitania). Si trova 35 km a sud-ovest della città d...

    Geologia

    Nel comune il sottosuolo è costituito da rocce metamorfiche molto dure e resistenti all'erosione, dello zoccolo cristallino del Massiccio Centrale, e in particolare da gneiss, ampiamente utilizzato nelle costruzioni locali tradizionali. Sono presenti massicci di serpentinite, resti del fondo di un mare scomparso con l'orogenesi ercinica. Il suolo è in generale povero e poco fertile.

    Orografia

    Si trova nei Monti di Châlus, parte dell'altopiano del Limosino nei Monts du Limousin e primi contrafforti occidentali del Massiccio Centrale. I rilievi sono dolci, con un'altitudine tra i 310 m e i 437 m, con vallate e colline con castagneti, caratteristici della regione. Le attività agricole e di allevamento si svolgono a nord del fiume Tardoire nella forma del bocagelimosino tradizionale, mentre a sud sono maggiormente legate alla presenza dei boschi.

    La prima menzione di Châlus comparirebbe nella Vita brevior di san Vedasto di Arras, redatta nel VI secolo: il santo sarebbe nato in un luogo chiamato Leucus, ipoteticamente identificato con Châlus e forse derivato da Castrum Leucus, che sarebbe divenuto più tardi Castel Lucius e Castelluccio in due documenti dell'885 dell'abbazia di Saint-Pierre di Beaulieu-sur-Dordogne. L'erudito settecentesco Jourdain de la Fayardie attribuì la fondazione di Châlus a Lucio Munazio Planco in base alla trasformazione medievale del toponimo in Castel Lucius. Altri eruditi successivi partirono dal toponimo del castello di Châlus Chabrol, sempre tenendo conto solamente della forma di Castel Lucius e aggiungendovi un ipotetico Capreolus per spiegare "Chabrol", in riferimento a Lucio Capreolo, proconsole di Gallia Aquitania sotto Augusto. Questa ipotesi è rinforzata da una leggenda locale, secondo la quale le terre di Châlus nasconderebbero un tesoro, costituito da un gruppo di nove statue in oro a gran...

    Preistoria e antichità

    Un'occupazione umana del promontorio della Châlus-Haute (la "città alta") nel Neolitico è testimoniata dalla presenza di megalitisull'elevazione dove sorse il castello di Châlus-Chabrol. Nel territorio comunale, nel pianoro detto Les Quatres-vents ("I quattro venti"), a cavallo dei bacini idrografici della Loira, della Charente e della Dordogna, è stato identificato un crocevia di diversi percorsi protostorici. Questi conducevano verso sud-ovest a Cassinomagus (oggi Chassenon, nel dipartiment...

    Medioevo

    A partire dall'alto Medioevo i monti di Châlus divennero zona di frontiera tra i domini dei conti di Périgord e dei visconti di Limoges, e più tardi tra il ducato di Aquitania, retto dai Plantageneti, re di Inghilterra, e il regno di Francia. Il castello di Châlus-Chabrol venne costruito nell'XI secolo per volere dei visconti di Limoges, allo scopo di controllare la via che conduceva a Périgueux, un nuovo percorso creato per l'itinerario da Bourges a Bordeaux, destinato a sostituire quello ch...

    Età moderna

    Nel 1498 Châlus passò alla parrocchia di Lageyrat. Nel 1530 il castello di Châlus-Chabrol venne in possesso a Filippo di Borbone, barone di Busset, in seguito al suo matrimonio con Luisa Borgia, figlia di Cesare Borgia e di Charlotte d'Albret: quest'ultima aveva ricevuto la signoria di Châlus dal fratello, il re Giovanni III di Navarra, come parte dell'eredità dalla madre Françoise de Châtillon, erede del visconte di Limoges Guglielmo di Châtillon-Blois. Nell'ambito delle guerre di religione,...

    Chiesa di Notre-Dame-de-l'Assomption
    Cappella di Notre-Dame di Seichaud
    I resti del castello di Châlus-Maulmont in una vecchia cartolina postale (prima del crollo della torre)
    La torre e la facciata sud del castello di Châlus-Maulmont nel settembre 2010

    Evoluzione deomografica

    Abitanti censiti Dal 1793 vennero effettuati a Châlus dei censimenti della popolazione. Dai 1.356 abitanti di quell'anno, raggiunse un massimo di 2.698 abitanti nel 1891. Gli abitanti diminuirono considerevolmente dopo la seconda guerra mondiale: nel 1946 Châlus aveva 2.096 abitanti. La popolazione risalì nuovamente a 2.334 abitanti nel 1975 per calare poi ai 1.636 abitanti del 2007-

    Religione

    Il comune appartiene alla parrocchia cattolica di Saint Joseph des Feuillardiers che appartiene alla diocesi di Limoges(( e dalla quale dipendono nove chiese in sette comuni: nel comune di Châlus si trovano la chiesa di Notre-Dame-de-l'Assomption e la chiesa di Santo Stefano a Lageyrat. Un altro luogo di culto dove viene occasionalmente celebrata la messa è la cappella Séchaud. Nel comune è presente inoltre una comunità di orsoline di Gesù. Nella località di Puybos è presente un locale per la...

    Tradizioni e folclore

    1. Festa patronaleil terzo fine settimana di luglio. 2. La Félibrèe (festa popolare occitana organizzata ogni anno in una città o villaggio diversi) si è tenuta a Châlus nel 2007per la seconda volta.

    Media

    A Châlus sono pubblicati un Bulletin municipal, il bollettino parrocchiale En Veillée, dal 1946, e il Bulletin de l'association Histoire et archéologie du Pays de Châlus, dal 2001. Nel territorio comunale è collocata un'antenna della TDF (TéléDiffusion de France).

    Letteratura e cinema

    Sono ambientati nella zona di Châlus i romanzi Des femmes qui tombent (1985) di Pierre Desproges e Quadrille sur la tour (1932) di Georges-Emmanuel Clancier e i luoghi sono citati in La terre aux loups (1958) di Robert Margerit, in Quand un roi perd la France (1977), settimo volume della serie I re maledetti di Maurice Druon e nel Riccardo Cuor di Leone (The Talisman, 1825) di Walter Scott. In Les aventures du baron de Faeneste di Théodore Agrippa d'Aubigné (1630) viene messo in scena un dial...

    Cucina

    La cucina locale è quella della regione limosina, ma influenzata dalla vicinanza del Périgord. La cucina familiare utilizza le risorse locali (carne, funghi, castagna, mela del Limosino AOC, prodotti d'acqua dolce, come il gambero di fiume, la trota, la sanguinerola, la carpa, il luccio). La zuppa locale, secondo l'uso occitano, viene terminata facendo il chabrot, ovvero versando un po' di vino nella zuppa rimasta sul fondo per berla dal piatto. I piatti tradizionali sono: 1. bréjaude (zuppa...

    Urbanistica

    L'insediamento è inserito in due diverse entità paesaggistiche, suddivise dal corso del fiume Tardoire: a nord il bocage limosino tradizionale (praterie e allevamento) e a sud l'altopiano ondulato del Pays des Feuillardiers, ricco di corsi d'acqua, con parcelle agricole e forestali. Il tessuto urbano continuo si è progressivamente sviluppato sui promontori rocciosi l'uno di fronte all'altro sui due lati del fiume. Le abitazioni tradizionali risentono dell'influsso di due tradizioni locali di...

    Suddivisioni storiche

    1. Haute-Châlus (città alta), sulle pendici est e sud-est del promontorio di Châlus-Chabrol, costituisce il quartiere più antico, sorto ai piedi del castello di Châlus-Chabrol. Ebbe i suoi signori distinti, la propria chiesa (la chiesa di Santo Stefano a Lageyrat) e la propria piazza pubblica, la place du Canton. Da questa piazza l'antica rue Mardochée che conduceva ai mulini del fiume e quindi verso Oradour-sur-Vayres e la rue Chabrol che conduceva a Les Cars. 2. Bas-Châlus o le bourg (città...

    Suddivisioni amministrative

    Châlus è il capoluogo del cantone omonimo, che comprende inoltre i comuni di Bussière-Galant, di Flavignac, di Lavignac, di Les Cars e di Pageas. Fa parte dell'arrondissement di Limoges nel dipartimento dell'Alta Vienne, (regione del Limosino). Il comune di Châlus è inoltre compreso nella comunità di comuni dei Monti di Châlus, che ha sostituito nel 2001 la comunità di comuni del pays de Châlus e che raggruppa i sei comuni del cantone di Châlus e il comune di Dournazac (appartenente al canton...

    Attività tradizionali

    Sebbene sia quasi scomparso il mestiere tradizionale del "feuillardier"(operaio che dai rami giovani di castagno ricavava i cerchi per le botti o panieri per la pesca dei crostacei o picchetti di legno per le vigne), lo sfruttamento dei castagneti è ancora una delle attività economiche della zona e a Châlus si tiene annualmente un salone interamente dedicato ai castagneti ("Châtaignier en projet(s)"), organizzato dal Parco naturale regionale Périgord-Limousine dal comune di Châlus. Un'altra a...

    Agricoltura

    L'attività agricola dispone di una superficie di 1.765 are, ma è in diminuzione.. Il comune di Châlus è inserito in una "zona di rivitalizzazione rurale". Attualmente è sviluppato l'allevamento bovino con oltre 3000 capi, soprattutto di razza limosina. Nella parte settentrionale del territorio comunale l'attività è orientata verso la produzione di carne bovina, mentre nel sistema agro-forestale della parte meridionale è più diffuso un sistema di allevamento misto

    Industria

    Le attività industriali presenti si basano sulla produzione di apparecchi elettrici (fabbrica del gruppo industriale limosino Legrand) e di mobili. Sono inoltre presenti attività edilizie. Nella zona industriale di Fontanilles sono presenti cinque stabilimenti industriali.

    Strade

    1. Route nationale 21 (RN 21 o N21), strada nazionale Limoges-Lourdes, nel tratto tra Limoges e Périgueux. 2. Route départementales de la Haute Vienne 901, RD701 o D701, tratto della ex route nationale 701, RN 701 o N701), strada dipartimentale Rochechouart-Corrèze. 3. Route départementales de la Haute Vienne 6 (RD6 o D6), strada dipartimentale Ribérac (Dordogna)-Châlus, via Dournazac. Châlus è collegata a Limoges da tre linee di autobus della RDTHV (Régie départementale des transports de la...

    Ferrovie

    Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Bussière-Galant, a 7 km, e di Nexon, a 19 km, entrambe sulla linea Limoges-Bénédictins - Périgueux, delle linee del trasporto espresso regionale(TER) del Limosino.

    Aeroporti

    L'aeroporto internazionale più vicino è quello di Limoges-Bellegarde, situato a 36 km. A Saint Junien, sempre a 36 km, esiste inoltre l'aerodromoMaryse-Bastié per gli aerei da turismo.

    Elenco dei sindaci dal 1945

    1. André Besse 1945-1971 (gli è stata intitolata l'antica avenue du Champ de foire) 2. Robert Dolier 1971-1975 (deceduto durante il mandato, gli è stato intitolato il campo di calcio) 3. André Mazière 1975-1981 (deceduto durante il mandato) 4. Pierre Charissou (PS) 1981-2001 5. Pascal Mazeau (PS) 2001-2008 6. Alain Brézaudy (lista indipendente "Unis pour un nouvel elan") dal 2008

    Servizi

    Come gli altri capoluoghi di cantone, ospita una tesoreria, una brigata della Gendarmerie nationalee un ufficio postale. Inoltre vi si trova un centro di soccorso e di lotta contro gli incendi, un centro per la raccolta differenziata dei rifiuti, un'officina e un deposito della Direzione dipartimentale dell'attrezzatura e dell'agricoltura. Vi si trova un centro di cure infermieristiche della Croce Rossa francese e un centro di Soccorso cattolico, oltre a due farmacie. L'ospedale più vicino è...

  6. Françoise de Châlus. Françoise de Chalus, duquesa de Narbonne-Lara, señora de La Bove (24 de febrero de 1734, Chalus - 7 de julio de 1821, París ) fue maîtresse (amante) del rey Luis XV de Francia .

  7. ceb.wikipedia.org › wiki › ChâlusChâlus - Wikipedia

    Châlus. ¹ Binase sa impormasyon gikan sa French Land Register. Wala gilakip ang mga estuwaryo, ug ang mga lanaw ug glacier nga dako pa sa 1 km². ² Wala gilakip kadtong naihap na sa ubang komyun, pananglitan mga tinun-an ug mga miyembro sa militarya. Ang Châlus usa ka komyun sa Pransiya.

    • 0° 59' E, 45° 39' N
    • 87K
  1. Anuncios
    relacionados con: Châlus wikipedia
  2. 100,000+ usuarios visitaron search.alot.com el mes pasado

    Search for Domo Wikipedia info. Research & compare results on Alot.com online today. Find all the information you need for Domo Wikipedia online on Alot.com. Search now!