Yahoo Search Búsqueda en la Web

  1. Cerca de 261.000 resultados de búsqueda

  1. Agostino Depretis ( Mezzana Corti Bottarone, 31 de enero de 1813 - Stradella, 29 de julio de 1887) fue un político italiano. Fue Presidente del Consejo de Ministros de Italia durante nueve mandatos entre los años 1876 y 1887. Índice 1 Juventud 2 Carrera política 3 Políticas principales 4 Enlaces externos Juventud [ editar]

  2. Agostino Depretis was an Italian statesman and politician. He served as Prime Minister of Italy for several stretches between 1876 and 1887, and was leader of the Historical Left parliamentary group for more than a decade. He is the fourth-longest serving Prime Minister in Italian history, after Benito Mussolini, Giovanni Giolitti and Silvio Berlusconi. Depretis is widely considered one of the most powerful and important politicians in Italian history. He was a master in the ...

  3. 9 de ene. de 2023 · Agostino Depretis, (born Jan. 13, 1813, Mezzana Corti, Kingdom of Italy—died July 29, 1887, Stradella, Italy), Italian statesman, a leftist figure in the Risorgimento who later served three times as premier of Italy. He provided a fairly stable government by the tactics of trasformismo, which brought together members of different parties in the ...

    • The Editors of Encyclopaedia Britannica
    • La Gioventù
    • Con Mazzini E Contro Cavour
    • Ministro E Capo Della Sinistra
    • Lo “Schiaffo Di Tunisi”
    • IL Quarto Governo Depretis
    • I Governi Del Trasformismo
    • Gli Ultimi Tempi
    • L'appartenenza Massonica
    • Onorificenze
    • Bibliografia

    Agostino Depretis nacque il 31 gennaio 1813 a Cascina Bella, frazione del comune di Mezzana Corti Bottarone, presso Stradella (oggi Bressana Bottarone, in provincia di Pavia), nel territorio del Regno di Sardegna al tempo in cui questo era annesso all'Impero napoleonico. Era figlio di Francesco, amministratore dei beni della famiglia Gazzaniga, e d...

    Originario di un'area geografica vicina ai confini del regno Lombardo-Veneto austriaco, Depretis partecipò alle cospirazioni contro gli Asburgo. Nel 1853 procurò a Giuseppe Mazzini le 25.000 lire che servirono per la tentata insurrezione di Milano del 6 febbraio. Nello stesso periodo fu oppositore della politica del presidente del Consiglio piemont...

    Dopo la morte di Cavour, Vittorio Emanuele II aveva dato l'incarico di presidente del Consiglio a Bettino Ricasoli e subito dopo a Urbano Rattazzi. Costui introdusse nell'esecutivo alcuni elementi della Sinistra moderata, tra cui Agostino Depretis a cui fu affidato il ministero dei Lavori pubblici. Quest'ultimo giustificò la propria presenza in un ...

    Con il secondo governo Cairoli la situazione in politica estera peggiorò ancora, dato l'irredentismo che inquinava i rapporti con l'Austria, la quale a sua volta si legava sempre di più alla Germania. Caduto il secondo esecutivo Cairoli ancora sulla tassa sul macinato, il reincarico fu dato allo stesso presidente del Consiglio che accolse Depretis ...

    La Triplice alleanza

    Depretis per il suo quarto mandato iniziato il 29 maggio 1881, volle per sé anche il ministero degli Interni, nonostante la priorità fosse quella di dare alla politica estera una guida più ferma e coerente. Infatti, dopo le polemiche sul congresso di Berlino e lo “schiaffo di Tunisi” Depretis si decise a risolvere la questione delle alleanze. A tale riguardo Umberto I era propenso ad un'intesa con Austria e Germania, che avrebbe rafforzato la monarchia in senso conservatore. Nell'ottobre 1881...

    La riforma elettorale

    In politica interna il 1882 vide arrivare in porto il lungo percorso della riforma elettorale di cui anche Depretis si era fatto portavoce e il 22 gennaio il parlamento approvava quello che il presidente del Consiglio aveva definito «il suffragio universale possibile». Ebbero diritto al voto tutti gli uomini di almeno 21 anni che avevano frequentato almeno i primi due anni della scuola elementare o che contribuivano per un'imposta annua non inferiore alle 19,80 lire. In base a questa legge, g...

    Il trasformismo e il discorso dell'ottobre 1882

    Con l'avvicinarsi delle prime elezioni a suffragio allargato, previste per l'ottobre 1882, si ebbe un'accelerazione del fenomeno della disgregazione degli schieramenti politici tradizionali. Tale metamorfosi rispondeva ad una diminuzione dei contrasti fra Destra e Sinistra, ma anche al progetto politico di cui Depretis si era fatto interprete nel 1862. Pertanto, alla vigilia delle elezioni, l'8 ottobre 1882, Depretis ribadì in un intervento a Stradella che non si poteva respingere qualcuno di...

    Nel frattempo, all'interno della Sinistra, i risultati elettorali avevano provocato forti tensioni che sfociarono nel maggio 1883 nella fine del quarto governo Depretis. Il dibattito che precedette la caduta dell'esecutivo fu il punto di partenza del trasformismo parlamentare. Il capo della Destra Minghetti decise di appoggiare il futuro governo De...

    Nonostante fosse affetto da una gotta fastidiosa e insistente, fu presidente del Consiglio fino alla morte. Negli ultimi tempi riuniva spesso il governo nel salotto di casa sua, a via Nazionale a Roma. A seguito dell'aggravarsi della malattia venne trasferito a Stradella, dove morì il 29 luglio 1887, all'età di 74 anni, e dove venne sepolto. Fu sos...

    Depretis fu iniziato massone, subito insignito del grado di Compagno d'arte presso la Loggia "Dante Alighieri" di Torino il 22 dicembre 1864 ed elevato al Grado di Maestro nel 1866. Affiliato successivamente nel 1868 alla Loggia "Universo" di Firenze, nel 1877 raggiunse il 33º Grado del Rito scozzese antico ed accettato e nel 1882 fece parte del Su...

    Il Calendario realeitaliano del 1887 (Vincenzo Bona editore, Torino) a p. 133 riporta le seguenti onorificenze di Agostino Depretis:

    Anonimo, Il presidente del Consiglio, in Illustrazione Italiana, Anno XII, N. 47, 22 novembre 1885, p. 322.
    Francesco Bartolotta, Parlamenti e Governi d'Italia dal 1848 al 1970, 2 Voll., Roma, Vito Bianco, 1971.
    Fulvio Cammarano, Storia dell'Italia liberale, Roma-Bari, Laterza, 2011, ISBN 978-88-420-9599-6.
    Giampiero Carocci, Agostino Depretis e la politica interna italiana dal 1876 al 1887, Torino, Einaudi, 1956.
  4. Agostino Depretis fue un político italiano. Fue Presidente del Consejo de Ministros de Italia durante nueve mandatos entre los años 1876 y 1887. For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Agostino Depretis .

  5. Agostino Depretis (31 de enero de 1813 - 29 de julio de 1887) fue un estadista y político italiano. Se desempeñó como Primer Ministro de Italia durante varios períodos entre 1876 y 1887, y fue líder del grupo parlamentario de Izquierda Histórica durante más de una década.

  6. Agostino Depretis (31 de xineru de 1813, Cava Manara (es) – 29 de xunetu de 1887, Stradella (es)) foi un políticu italianu. Foi Presidente del Conseyu de Ministros d'Italia mientres nueve mandatos ente los años 1876 y 1887 .