Yahoo Search Búsqueda en la Web

  1. Cerca de 38 resultados de búsqueda

  1. Monumento a Nicola I in piazza Sant'Isacco, a San Pietroburgo. Nella politica estera, Nicola I agì come protettore del legittimismo contro le rivoluzioni. È stato spesso notato come questa politica fosse collegata strettamente al sistema controrivoluzionario di Metternich, derivatogli in gran parte dall'ambasciatore austriaco a San Pietroburgo, il conte Karl Ludwig von Ficquelmont, che era ...

  2. In November 1931, Sibylla was in London to attend the wedding of her paternal first cousin Lady May Cambridge as a bridesmaid. One of the other bridesmaids was her second cousin Princess Ingrid of Sweden, who introduced Sibylla to her brother, Prince Gustaf Adolf, Duke of Västerbotten.

  3. Edvige Eleonora di Holstein-Gottorp: Chiesa di Riddarholmen, Stoccolma: Cugino di Cristina Carlo XI: Stoccolma 4 dicembre 1655: 13 febbraio 1660 5 aprile 1697 Stoccolma 5 aprile 1697: Ulrica Eleonora di Danimarca: Chiesa di Riddarholmen, Stoccolma Figlio di Carlo X Carlo XII: Stoccolma 17 giugno 1682: 5 aprile 1697 30 novembre 1718 Fredrikshald ...

  4. Carlo Federico di Holstein-Gottorp: Federico IV di Holstein-Gottorp Edvige Sofia di Svezia Pietro III di Russia Anna Petrovna Romanova: Pietro I di Russia Caterina I di Russia Paolo I di Russia Cristiano Augusto di Anhalt-Zerbst: Giovanni Luigi I di Anhalt-Zerbst Cristina di Zeutsch Caterina II di Russia Giovanna di Holstein-Gottorp

  5. Sofía met her paternal third cousin, the then Infante Juan Carlos of Spain on a cruise in the Greek Islands in 1954; they met again at the wedding of the Duke of Kent, her paternal second cousin, at York Minster in June 1961.

  6. Carlo Federico di Holstein-Gottorp: Federico IV di Holstein-Gottorp Edvige Sofia di Svezia Pietro III di Russia Anna Petrovna Romanova: Pietro I di Russia Caterina I di Russia Paolo I di Russia Cristiano Augusto di Anhalt-Zerbst: Giovanni Luigi I di Anhalt-Zerbst Cristina di Zeutsch Caterina II di Russia Giovanna di Holstein-Gottorp

  7. La regina Cristina rimodellò notevolmente ed abbellì la struttura esistente del castello, ma non lo ricostruì. [1] Dal 1650 al 1660, Jean de la Vallée fece ulteriori progetti per convertire il castello in un palazzo moderno, ma si dovette attendere sino al 1661 quando Nicodemus Tessin il Vecchio ottenne il titolo di architetto reale e fece dei primi piani attuativi per la ricostruzione ...